Opinioni. Un’alternativa profit contro lo spreco alimentare della frutta

A cura di Luca Falasconi e Claudia Giordano

Una parte dello spreco alimentare avviene già nel campo. Pensiamo alla frutta imperfetta, con standard estetici non adeguati allle esigenze del marketing e che vengono rifiutate dai retailers.

Diverse iniziative sono state sviluppate nel corso degli anni per ovviare al problema, sia in termini di sensibilizzazione che di recupero più o meno formale di quel che rimane in campo (gleaning).

Una nuova iniziativa inglese promuove il recupero di frutta e verdura lasciati in campo per produrre marmellate e preparati alimentari, re-immetterndo così il prodotto sul mercato.

Leggi l’articolo completo su Greenbiz

Leggi di altre iniziative qui (ENG):

Foodtank

Inglorious fruits&vegetables

Gleaning Network

L’articolo non riporta una posizione ufficiale del progetto REDUCE rispetto ai contenuti presentati, ma è utile a far circolare informazioni e iniziative in corso rispetto al tema. Per segnalarci iniziative sul tema, scrivete a claudia.giordano4@unibo.it

Articoli recenti

601ab472-e0d2-4654-8cb6-7b00da85852a

ONE HEALTH, ONE EARTH. STOP FOOD WASTE!

9^ giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare in calendario 5 febbraio 2022

Read More →
unnamed (79)

RASSEGNA STAMPA: 15 dicembre 2021, Waste Watcher Cross Country Report: etichette fronte pacco

STAMPA Sfoglia gli articoli WEB  LaRepubblica.it – Sorpresa: l’etichetta a semaforo per gli …

Read More →
logo premio 2021

Premio Vivere a Spreco Zero, 9^ edizione: hanno detto e scritto di noi…

Read More →

Press Area

Torna su