KIT EDUCATIVO
KIT EDUCATIVO

KIT EDUCATIVO

I risultati del progetto REDUCE hanno evidenziato come durante il servizio di ristorazione nelle mense scolastiche si vengano a produrre elevate quantità di spreco alimentare, pari a circa 120 g di cibo gettato al giorno per ciascun bambino, corrispondente a circa il 22% della quantità preparata.

 

Le ragioni legate allo spreco del cibo sono diverse: educazione alimentare insufficiente, inappetenza a causa di spuntini di metà mattina troppo abbondanti, non gradimento delle pietanze preparate, refettori non sempre adeguati alla destinazione d’uso, qualità organolettica del cibo non sempre appropriata, poca consapevolezza dell’entità di cibo che giornalmente sprecato ed altre ancora.

 

In funzione del quadro appena delineato, il progetto REDUCE intende promuovere un profondo cambiamento culturale fra i consumatori finali ed in particolar modo tra più giovani, insegnando loro sin primi anni di scuola a ridare valore al cibo e sensibilizzandoli sul problema dello spreco alimentare e sulla necessità di prevenirlo e ridurlo. A tal fine è stato realizzato un kit di educazione e sensibilizzazione contro lo spreco alimentare rivolto agli alunni della scuola primarie e che prevede anche il coinvolgimento delle loro famiglie.

 

Il kit didattico costituisce un vero e proprio strumento ludico per diffondere la cultura anti-spreco e promuovere una maggiore sensibilità sul tema della lotta allo spreco alimentare. Esso si propone come un percorso sperimentale di educazione attiva che includa anche una dimensione manuale, sensoriale, e relazionale. Il kit è stato sviluppato in modo da poter essere facilmente integrabile ai contenuti previsti nella programmazione didattica per la scuola primaria e declinabile in base alle specificità delle diverse materie di insegnamento e alle differenti classi di età.

Per avere informazioni e supporto in merito all’utilizzo del kit scrivere a kiteducativo.seizero@gmail.com

Per ulteriori informazioni sul progetto Reduce e il progetto 60 – SEI Zero scrivi a luca.falasconi@unibo.it o matteo.boschini@unibo.it